Monthly Archives: January 2008

neve

Molti dei miei amici cantonesi non hanno mai visto la neve in vita loro, ma in questi giorni non si parla d’altro.
La Cina è coperta da abbondanti nevicate, in quello che mi dicono essere il più freddo inverno degli ultimi 50 anni. (Ma non c’era il riscaldamento globale?)
Pechino, Henan, Hunan, Guilin (nice pictures!), quasi tutte le province della Cina sono strette nella morsa del gelo.

Alla stazione di 广州 (Guǎngzhōu) “Canton” tra le 7 e le 10mila persone sono rimaste bloccate alla stazione dei treni.
Questi sono i giorni immediatamente precedenti alla 春节 (Chūnjié), “festa di primavera”, che per i cinesi è come il nostro Natale, Capodanno e Pasqua, tutto assieme.
Tutti tornano alla 老家 (lǎojiā), la casa natale, e si verificano migrazioni di proporzioni bibliche verso i luoghi di origine.
Già normalmente accaparrarsi i biglietti del treno è una guerra, figuriamoci adesso con tutti questi disagi…

cucu

中文: 一对青年男女在公园约会时,女孩特别想放屁,她想了个办法。
女:你听过布谷鸟叫吗?  
男:没听过。
女:我给你学,布(放屁声)-谷(口中发出的声音)。
学了几声后,该放的也已放完。
女:听清了吗?
男:放屁声太大,没听清。
pīnyīn: yīduì qīngnián nánnuǔ zài gōngyuán yuēhuì shí, nǚhái tèbié xiǎng fàngpì, tā xiǎngle gè bànfǎ.
nǚ: nǐ tīngguò bùgǔniǎo jiào mǎ?
nán: méi tīngguò.
nǚ: wǒ gěi nǐ xué, bù (fàng pì shēng) – gǔ (kǒu zhōng fā chū de shēngyīn).
xué le jī shēng hòu, gāi fàng de yě yǐ fàng wán.
nǚ: tīngqīng le mǎ?
nán: fàng pì shēng tài dà, méi tīngqīng.
Italiano: C’è una coppia di innamorati surante l’appuntamento al parco. Alla ragazza scappa un po’ di “vento”, ma non osa… Alla fine trova un modo.
Lei: Hai mai sentito il richiamo del cuculo?
Lui: No.
Lei: Te lo insegno io: “Cu” (ne lascia scappare un po’ da dietro) “cù!” (con la bocca).
Dopo un po’ di volte, quello che doveva uscire è uscito tutto.
Lei: Hai sentito bene?
Lui: No, il rumore delle scoregge era troppo forte, non ho sentito.
English: A couple is on a date at the park. She must let go a fart, but doesn’t dare; at the end, she finds a way.
She: Did you ever hear the call of the cuckoo bird?
He: No.
She: It’s like this: “Coo” (lets go a little fart) “Coo!” (with the mouth).
After some rounds, what had to go was gone.
She: Did you hear?
He: No, the farts were too loud, I didn’t hear.
Note

  • 一对: 对 dignifica anche “paio”
  • 布谷鸟: il cuculo; il 布 iniziale se pronunciato con le labbra strette può sembrare “prr”
  • 该放: breve per 应该放
  • 已: breve per 已经
  • 听清: breve per 听见清楚

visite

Il primo ministro indiano Manmohan Singh ha da poco terminato la sua visita in Cina, dove ha incontrato il presidente Hu Jintao e il primo ministro Wen Jiabao.
Tra le grandi affermazioni di sviluppo armonioso e aiuto reciproco, sono stati siglati 11 accordi su ferrovie, abitatività, geologia, gestione delle risorse eccetera.
Traduzione: già adesso la Cina è il paese delle opportunità, in un mondo dove il dollaro è in caduta libera e dall’Italia c’è il fuggi-fuggi generale.
Wen Jiabao è un volpone, gira come una trottola in tutto il mondo a stringere accordi e pianificare strategie.
Mentre i nostri politici sono attivamente impegnati a far fallire l’italia, di recente Wen è stato in Europa (5 nazioni tra cui l’Italia), Africa (7 nazioni), America, Canada, in quasi tutte le nazioni dell’Asia tra cui Pakistan, Singapore, Uzbekistan e basta così perché ho i crampi alle dita.
Penso che in futuro sentiremo più spesso parlare di 中日印 (Zhōng Rì Yìn) abbreviazione di China, Giappone e India, i paesi emergenti dove c’è tutto da costruire e dove c’è spazio per chi vuole impegnarsi e mettersi alla prova.
Per una visione alternativa della situazione americana, consiglio caldamente la lettura di “Una paga da fame. Come (non) si arriva alla fine del mese nel paese più ricco del mondo”, di Barbara Ehrenreich.

sacchetti

Si era già parlato della normativa del governo cinese riguardo alla standardizzazione degli alimentatori dei telefonini.
Ora si fa un gran parlare della recente abolizione dei sacchetti di plastica (polietilene).

国务院办公厅关于限制生产销售使用塑料购物袋的通知
guó wù yuàn bàn gōng tīng guān yú xiàn zhì shēng chǎn xiāo shòu shǐ yòng sù liào gòu wù dài de tōng zhī
Circolare del Ufficio Affari generali del Consiglio di Stato riguardo al controllo della produzione di sacchetti di plastica per la spesa

In media in cinesi utilizzano una gran quantità di sacchetti di plastica: si parla di 3 miliardi di sacchetti di plastica usati ogni giorno.

从2008年6月1日起,在全国范围内禁止生产、销售、使用厚度小于0.025毫米的塑料购物袋。
cóng 2008 nián 6 yuè 1 rì qi, zài quán guó fàn wéi nèi jìn zhǐ shēng chǎn, xiāo shòu, shǐ yòng hòu dù xiǎo yú 0.025 háo mǐ de sù liào gòu wù dài.
A partire dal 1 Giugno 2008, in tutto il territorio nazionale sarà proibita la produzione, vendita e utilizzo di sacchetti di plastica dallo spessore minore di 0.025 millimetri.

La Cina si unisce ad un folto gruppo: nel 2007 è stata la città di San Francisco; ci sono poi il Bangladesh (2002), la città di Manitoba in Canada, parecchie città dell’Alaska.
Misure per limitare il problema sono state prese anche in Italia (1989), Sud Africa, Irlanda (2002) e Taiwan.
L’Unione Europea ha emanato una normativa comunitaria (EN13432:2000/AC:2005) la quale prevede che entro il 2010 tutti i sacchetti di polietilene vengano sostituiti con quelli in materiali biodegradabili.
Decisioni simili sono state prese da Australia, Singapore.

mappa

Grandiosa notizia che ha fatto il giro di tuttii giornali, riporto la versione di 21CN.

央视节目用网游魔兽世界地图 引发热议(组图)
Canale televisivo nazionale usa mappa tratta dal videogioco online “World of Warcraft”

魔兽世界 (Móshòu shìjiè) è la versione cinese di World of warcraft.

显然,很多媒体从业者都是魔兽世界的忠实玩家。
È evidente che molti impiegati dell’informazione sono anche accaniti giocatori di WoW.

L’articolo esordisce con qualche aneddoto:

Recentemente un giornale di Shenyang in un articolo riguardante un’epidemia nell’America centrale dell’antichità ha usato una mappa mappa delle “Western plaguelands” del gioco; un giornale dello Henan in un articolo riguardante il mercato azionario in fase “bull” ha usato un’immagine della razza dei “Tauren”; varie volte in un canale televisivo nazionale è stata usata la colonna sonora del gioco per creare l’atmosfera.

Il pezzo forte:

Il due gennaio, in un servizio sui movimenti militari mondiali del canale 7 è stata adoperata una mappa dove appaiono Turchia, Iraq e Iran – identica ad una delle mappe del gioco.

Subito sono iniziate le discussioni sui forum in rete; la mappa deriva sicuramente dal gioco, è stata poi modificata dal personale del canale televisivo per adattarla ai confini reali delle nazioni.
Forse la lezione subliminale che il canale televisivo vuole trasmetterci è semplicemente che i mezzi di informazione sono attendibili tanto quanto un giochino online…

Fofi

Cartello in strada, cartello al supermercato.

 

Update:
Rispondo ai (numerosi! Non me l’aspettavo!) commenti giuntimi via mail.

  • Sì: la foto a destra è vera, l’ho fatta io con il telefonino.
  • Sì: si tratta effettivamente di carne di cane.
  • Sì: la carne di cane si vende al supermercato. Però solo d’inverno, perché viene giudicata un cibo “caldo”. Nella fattispecie, quel giorno c’era un’offerta speciale.
  • No: io non mangio abitualmente carne di cane: non mi piace.
  • Sì: mi piacciono i cani come animali da compagnia, ma in genere preferisco i gatti.
  • No: la carne di gatto non viene abitualmente consumata, a parte qualche piatto proprio speciale come la 虎龙斗 (hǔ lóng dǒu) “Battaglia tra la tigre e il dragone”, un piatto della cucina cantonese che si ispira a un soggetto della pittura classica, ma non è altro che una zuppa di carne di gatto e di serpente.

viagra

Italiano

Due amici: “Lo sai cos’è il Viagra?”
“No, cos’è?”
“È una medicina che quando la prendi… poi, a letto… due, tre volte!”
“Aah, ho capito, è un tranquillante!”

中文

两个朋友聊天。
“你知不知道伟哥是什么东西?”
“不知道。”
“吃了这个药之后,上床的时候,连续两三次都没有问题!
“啊,明白了,是镇静剂!”

pīnyīn

Liǎng gè péngyǒu liáotiān.
“nǐ zhī búzhīdào wěigē shì shénme dōngxī?”
“bú zhīdào.”
“chīle zhègè yào zhīhòu, shàngchuáng de shíhòu, lián xùliǎng sān cì dōu méiyǒu wèntí!
“á, míngbái le, shì zhènjìngjì!”

English

Two friends: “Do you know what’s Viagra?”
“Nope…”
“It’s a drug, you swallow it and then, in bed… two, three times!”
“Ah, I get it! it’s a tranquillizer!”

bancomat

Attenzione a questa notizia:

男子趁ATM出错171次恶意取款 — 视为盗取被判无期
Uomo approfitta di bancomat difettoso, preleva intenzionalmente 171 volte
Giudicato colpevole di furto viene sentenziato a vita

Si prosegue:

柜员机“犯晕”千元当一元吐
Il bancomat difettoso scalava un RMB ogni mille prelevati.

Lo scopritore del generoso bancomat si chiama 许 (Xǔ); dopo avere constatato l’entità della fortuna che gli sta piovendo in testa, avvisa un amico a nome 郭 (Guō) e insieme prelevano rispettivamente 18000 e 175000 RMB, cioè circa 1800 e 17500 EUR.
Poco dopo 郭 in preda al rimorso si consegna alla legge e gli viene assegnata una pena di un anno.
L’altro si dà alla macchia per un anno, poi viene preso, processato e gli danno l’ergastolo.

同为盗取,为何法院判决如此悬殊?
“Il crimine è lo stesso, perché una così grande differenza nella pena?”

Rivediamo la scena come si sarebbe svolta in Italia.
Il signor X si accorge che gli viene accreditato un solo euro per ogni mille prelevati al bancomat.
X procede immantinente a prelevare un milione di euro; poi telefona a tutti i suoi amici, i quali telefonano agli amici dei loro amici e così via.
La coda di persone al bancomat difettoso viene notata dalla troupe di Striscia, che manda il Gabibbo.
Il Gabibbo va dal direttore della banca e gli dà il tapiro d’oro.
Il responsabile dell’errore del bancomat viene elogiato per aver saputo gestire la situazione, poi riceve una promozione.
Viene scelto a caso un consulente dell’IT e gli viene data la colpa.
Il signor X va al Costanzo show.
La figlia si fidanza con un calciatore.