Monthly Archives: December 2005

pegni

Oggi, per festeggiare il clima di fesitività, andiamo con una bella barzellettona.
Sono gradite le correzioni di eventuali lettori madrelingua!

  1. 日本語: 電話上の音声:もしもし、こちらは質屋ですか。
    質屋:はい。
    電話上の音声:すみません、何時ですか。
    質屋:私はあなたに時間を伝えるためにここにいません。
    電話上の音声:しかし、あなたは私の時計を持っている。
  2. かな: でんわじょうのおんせい:もしもし。
    こちらはしちやですか。
    しちや:はい。
    でんわじょうのおんせい:すみません、いつですか。
    しちや:わたしはあなたにじかんをつたえるためにここにいません。
    でんわじょうのおんせい:しかし、あなたはわたしのとけいをもっている。
  3. Italiano: Arriva una telefonata al monte di pietà: Buongiorno, è il monte dei pegni?
    Impiegato: Sì, dica.
    Voce: Che ore sono?
    Impiegato: Noin sono mica qui a dirle l’ora!
    Voce: Sì ma, vede, il mio orologio ce l’ha lei…
  4. 中文: 电话传来的声音:喂,是当铺吗?
    当铺老板:是的,先生。
    电话传来的声音:请问现在几点?
    当铺老板:我不是专门告诉你时间的。
    电话传来的声音:可是,先生,是你拿了我的手表。
  5. 拼音:diànhuà chuánlái de shēngyīn: wèi, shì dāngpū ma?
    dāngpū lǎobǎn: shìde, xiānsheng.
    diànhuà chuánlái de shēngyīn: qǐngwèn xiànzài jǐ diǎn?
    dāngpū lǎobǎn: wǒ bù shì zhuānmén gàosu nǐ shíjiān de.
    diànhuà chuánlái de shēngyīn: kěshì, xiānsheng, shì nǐ nále wǒ de shǒubiǎo.
  6. English: Voice over Telephone: Hello, is this the pawnbroker’s?
    Pawnbroker: Yes, sir.
    Voice over Telephone: What time is it, please?
    Pawnbroker: I am not here to tell you the time.
    Voice over Telephone: But, sir, it’s you who have my watch.

Le matte risate!

informatica02

Continuazione del post sull’informatica.
Alla base di tutti gli encoding sta il problema dell’ordinamento dei caratteri; il problema che era sentito anche nell’antichità, si pensi alla stesura dei dizionari storici.
Il più familiare è l’ordinamento per radicali: classificare i caratteri per radicale e poi ordinare ogni insieme di caratteri appartenenti allo stesso radicale in base al numero di tratti necessari per scrivere il resto.
Questo metodo risale alla dinastia Han ed è usato ancora oggi.
L’ordinamento fatto unicamente in base al numero di tratti viene utilizzato quando i caratteri da ordinare sono pochi.
Per esempio: un elenco di partecipanti ad una conferenza, o una lista di località.
Il metodo dei “Cinque tratti” è stato introdotto negli anni ’50, viene chiamato 扎 (zhá) perché il carattere presenta tutti i cinque tratti nell’ordine giusto.
Ci sono comunque tantissimi metodi, tra cui il “Four corner code” che sincermente non sono mai riuscito a capire, e il “Telegraph code“, usato nelle trasmissioni telegrafiche.
Quest’ultimo non è altro che un elenco di caratteri; ad ognuno è associato un numero.
Fine del metodo.

sei regole (2)

Continuazione del post sulle regole di formazione dei caratteri.

  1. Caratteri associativi (会意, huìyì): Caratteri ottenuti unendo due o più simboli ideografici.
    La relazione tra le componenti indica il nuovo significato.
    Esempi: 从 (cóng, seguire): due 人 uno dietro l’altro
    森 (sēn): tanti alberi, foresta
    旦 (dàn): il sole che sorge all’orizzonte, alba
    休 (xiū): un uomo appoggiato ad un albero, riposare
    鸣尖卡
  2. Caratteri notativi: (转注, zhuǎnzhù): Questa classificazione e la prossima sono ambigue, nel senso che sono presenti nei testi antichi ma senza una spiegazione chiara.
    L’argomento è tuttora oggetto di accesi dibattiti, ma l’opinione più diffusa è che si tratta di coppie di caratteri che condividono lo stesso radicale e che hanno significato e pronuncia simile. Ci sono due sottocategorie: 追加 (zhuījiā, addizione) e 改造 (gǎizào, trasformazione).
    Esempi della prima: 考, 纠, 蛇, 娶, 燃, 暮, le cui componenti 老, 系, 虫, 女, 火, 日 sono state aggiunte successivamente.
    Esempi della seconda: “悦(说), 讣(赴), 间, 措(错), 赈(振), dove le componenti 心, 言, 日, 手, 贝 sono state trasformate in 言、走, 月, 金, 手.
  3. Caratteri “Borrowing” (假借, jiǎjiè). Questa secondo me è la categoria di più difficile interpretazione.
    A quanto ho capito esistono due tipologie: “loan” figurativi (转义借字, zhuǎnyì jièzì) e “loan” omofonici (同音借字, tóngyīn jièzì).
    Esempio della prima categoria: il 令 (lìng, causa) di 命令 (mìnglìng, comando) è stato preso a prestito nella parola 县令 (xiànlìng, ufficiale di contea).
    Immagino che ci sia stata un’evoluzione parallela di due caratteri che si sono fusi, o qualcosa del genere.
    Esempio della seconda categoria: il carattere 难, la cui parte a destra è stata presa da un carattere ora obsoleto che indicava un tipo di uccello.

ricebowl04

  1. 中文: 几秒钟内什么都看不清,只模模糊糊感到一男一女两个人从我身边走过,我当然没有喊‘老总你好’,
  2. 拼音: jī miǎo zhōng nèi shén me dōu kàn bú qīng, zhī mó mó hú hú gǎn dào yī nán yī nǚ liǎng gè rén cóng wǒ shēn biān zǒu guò, wǒ dāng rán méi yǒu hǎn‘lǎo zǒng nǐ hǎo’,
  3. Italiano: Per circa un secondo non ho pututo vedere, ho avuto la sensazione che ci fossero due persone, un uomo e una donna, che passavano vicino a me, e chiaramente non ho detto “Buongiorno signor direttore.”
  4. English: For about one second I couldn’t see, only vaguely felt two people, one male and one female, passing by my side, certainly I didn’t say “Hello Mr. Executive”.

Note:

  • feel; emotion
  • 模模糊糊 (模:mold; matrix; pattern+糊:paste, from 米 ‘rice’ and 胡 hú=beard, phonetic) blurred, dim, vague
  • 感到feel; sense
  • 当然as it should be; certainly
  • shout

  1. 中文: jié guǒ nǎ nán de dà hǎn yī shēng‘ nǐ zhàn zhù’, yuán lái tā jiù shì lǎo zǒng。
  2. 拼音: 结果那男的大喊一声‘你站住’,原来他就是老总。
  3. Italiano: Questo ha fatto sì che l’uomo esclamasse: “Fermo!”, siccome lui era proprio un direttore.
  4. English: That brought the male to shout loudly “Stop!”, because he indeed was an executive.

Note:

  • 结果result, outcome
  • 站住stop; halt

  1. 中文: 他大发雷霆,冲着我连吼了三句‘你是不是不认识我?’
  2. 拼音: tā dà fā léi tíng, chōng zhe wǒ lián hǒu le sān jù‘nǐ shì bú shì bú rèn shì wǒ?’
  3. Italiano: Lui si inalberò, gridando tre volte “Lo sai chi sono io?”
  4. English: He flew into a rage, shouting three times “Don’t you know me?”

Note:

  • 大发雷霆 be furious (雷霆=thunderclap,thunderbolt;towering rage. 雷:thunder,霆:thunderbolt=雨+廷廷 tíng, royal court)
  • 冲着 owing to; on account of (冲=rinse; rush;)
  • roar, howl

  1. 中文: wǒ xià huài le, lián máng jiě shì, dàn tā gēn běn bú tīng, lián shēng shuō‘nǐ shì bú shì bú xiǎng gàn le?
  2. 拼音: 我吓坏了,连忙解释,但他根本不听,连声说‘你是不是不想干了?
  3. Italiano: Mmi sono proprio spaventato, ho spiegato tutto ma lui semplicemente non ha ascoltato, e continuava a ripetere: “Hai la testa tra le nuvole?”“Vuoi andartene da qui?”
  4. English: I frightened badly, promptly explained, but he simply did not listen, repeatedly said “Are you lost in thought?”“Do you want to go away from here?”

Note:

  • 连忙 promptly, at once
  • 解释 expound; interpret, analyze (释: no common single syllable words)
  • 根本 essence, foundation (根= root)
  • 想干 think, feel, consider

UPDATE: Grazie ad Any per la correzione nell’ultima frase.
“你是不是不想干” significa letteralmente “Pensi di fare o no?” e viene usato per dire “vuoi lavorare qui o no”?

1000-16

Frase numero 16 del libro dei 1000 caratteri (现代千字文)

  1. 中文:我感冒了,发烧,肚子不舒服,头疼死了. 去医院检查后大夫讲:”病并不太厉害, 吃付汤药就好了.”
  2. 拼音: wǒ gǎnmàole , fāshāo , dùzi bùshūfú , tóuténg sǐle. qù yīyuàn jiǎnchá hòu dàifu jiǎng : “bìng bìng bù tài lìhai, chī fù tāngyào jiù hǎole.”
  3. Italiano: Mi è venuto il raffreddore, con la febbre, un brutto mal di testa. Sono andato all’ospedale e il dottore dopo la visita ha detto: “Non c’è niente di serio. Prendi un decotto di erbe medicinali e starai bene.”
  4. English: I got a cold, I had fever, a bad headache, and a stomachache. I went to the hospital and the doctor said after an examination: “There’s nothing serious. Take a decoction of medical herbs and you’ll be alright.”

Note

  • 感冒 prendere il raffreddore
  • 发烧 avere la febre
  • 肚子 addome; usato anche in “肚子饿” (dùzi è), essere affamato
  • 舒服 comodo. 不舒服 significa “dolere”, quindi se il dottore vi chiede “那里不舒服?” non vi sta chiedendo se state comodi.
  • … 死了 “da morire”, per esempio “吓死了”=”sono morto di paura”
  • 检查 esame, visita
  • A 并不 B: A non è per niente B
  • 厉害 letteralmente “dannoso”, ma è usato anche come sinonimo di “incredibile”, “fantastico”.

sei regole (1)

Questo è un argomento tosto, lo faccio in due post distinti.
Si parla delle sei categorie di formazione dei caratteri cinesi (六书, liùshū).
Riguardo a questo argomento sono note fonti letterarie sin dall’antichità più remota.
Oggigiorno sono accettate le seguenti classificazioni:

  1. Caratteri pittografici (象形, xiàngxíng): Descrizione della forma di un oggetto.
    Il metodo piu’ antico, punto di arrivo dell’evoluzione dei pittogrammi preistorici.
    Esempi: 日月山田人木.
    Sono semplici, formati da un solo elemento e non ulteriormente scomponibili (独体字, dútǐzì).
  2. Caratteri Indicativi (指事, zhǐshì): Come i pittografici, ma invece di un oggetto indicano un significato astratto.
    Ci sono due sottocategorie.
    La prima: simboli che esprimono un significato. Esempi: 上下一二三
    La seconda: addizione di un simbolo ad un carattere pittografico. Esempi: 本 (běn, origine)
  3. Caratteri pitto-fonetici (形声, xíng-shēng): Sono caratterizzati da una componente fonetica e una componente semantica.
    Esempi: 蝗 (huáng, locusta) e’ un insetto 虫 che si pronuncia come 皇 (huáng, imperatore). 吐 (tǔ, sputare) si pronuncia come 土 (tǔ, terra) e ha qualcosa a che fare con la bocca (口, kǒu)
    Esistono molti ideogrammi pitto-fonetici con il radicale 木 (mù, legno):
    杆 (gān, palo)=干 (gān, stelo)+木
    杖 (zhàng, bastone)= 丈 (zhàng, unità di lunghezza) + 木
    材 (cái, abilità)= 才 (cái, talento) + 木
    枝 (zhī, ramo)=支 (zhī, ramo) + 木
    桥 (qiáo, ponte)= 乔 (qiáo, un cognome) + 木
    Purtroppo non esiste una regola per determinare quale sia la componente fonetica e quale quella semantica.
    Esistono caratteri con la componente fonetica sulla destra (钟肝油), sulla sinistra (顶邮知), sopra (装堡架), sotto (宾爸崮), all’esterno (闷), all’interno (赶固历).
    Bisogna aggiungere poi che in alcuni caratteri la valenza fonetica era corretta al momento della creazione dello stesso, ma cambiamenti nella lingua hanno portato ad una pronuncia completamente diversa.
    Esempi: 江海怀凉.
    Allo stesso modo anche la componente semantica ha subito variazioni, per cui nemmeno questa da’ grande affidamento.
    Esempi: 笑给演理落.

spam.jap.03

Puntata numero 3 della spam in giapponese.

  1. 日本語: 少なかったかな・・
    なんて家に帰ってから反省したりして。
    今度はもっとお礼出来るので、絶対にまた会ってくださいね!
    後・・私の友人で同じように離婚して慰謝料沢山もらってるけど・・
  2. かな: すくなかっ た か な ・ ・
    なんて いえ に かえっ て から はんせい し たり し て。
    こんど は もっと おれい できる の で 、 ぜったい に また あっ て ください ね !
    こう ・ ・
    わたし の ゆうじん で おなじ よう に りこん し て いしゃ りょう たくさん もらっ てる けど ・ ・
  3. Italiano: Saranno stati troppo pochi…
    Ho fatto queste e altre riflessioni al mio ritorno a casa.
    Stavolta siccome c’è stata più gratitudine, per favore vediamoci di sicuro, eh!
    Poi… siccome ho prestato il denaro del divorzio ad una mia amica che ha divorziato come me…
  4. English: It must have been too scarce…
    I had this and other thoughts after returning home.
    This time since there was more gratitude, please let’s meet again for sure, ok?
    And… since I lent the money from the divorce to a friend of mine who divorced just like me…

少なかったかな・・

Ma questa spam è veramente strappalacrime!
Comunque grammaticalmente apprezziamo la coniugazione al passato di 少ない e il かな: “mi chiedo se…”
Mi sembra che sia un’espressione femminile, tipo “わし” per intenderci.


なんて家に帰ってから反省したりして。

Abbiamo qualche punto da fissare:

  • 反省 (はんせい) “considerazione, introspezione”.
  • なんて (何て) quale …; che …

~たり o ~たり è una forma usata per fare degli esempi di attività, lasciando intendere che l’elenco non è completo.
Pattern: “(A) たり (B) たりする” è “fare A, B, e anche altro”.
Alla fine, direi che “Ho fatto queste e altre riflessioni al mio ritorno a casa.” calza abbastanza.


今度はもっとお礼出来るので、絶対にまた会ってくださいね!

  • 今度 (こんど) stavolta
  • もっと di più, più a lungo
  • 出来る (できる) essere in grado, potere
  • 絶対 に (ぜったいに) assolutamente, certamente

Abbastanza straightforward: “Stavolta siccome c’è stata più gratitudine, per favore vediamoci di sicuro, eh!”
L’unica cosa è che non capisco bene il criterio con cui ha scritto 出来る invece di できる come fanno tutti.


後・・私の友人で同じように離婚して慰謝料沢山もらってるけど・・

  • 後 (あと) dopo, dietro, poi
  • 友人 (ゆうじん) amici
  • 離婚 (りこん) divorzio
  • 慰謝料 (いしゃりょう) premio di consolazione
  • 沢山 (たくさん) molto

同じ è “lo stesso”; ように è “alla maniera di”, quindi: “La mia amica che ha divorziato come me”.
Ho dei dubbi su 慰謝料, ma penso che sia qualcosa tipo il denaro degli alimenti, o comunque qualcosa che una delle due parti si porta a casa dopo il divorzio.
Direi che comunque è chiaro la nostra amica ha prestato incautamente una grossa somma.
Quindi “Poi… siccome ho prestato molto denaro ad un mio amico che ha divorziato come me…”
Stavolta trovo semplicemente incredibile che abbia scritto 沢山 al posto di たくさん… mah!

self

Faccio seguito ai precedenti post per riportare un mio tentativo di scioglilingua in cinese che avevo partorito all’inizio del mio percorso di studi:

我自己试试吃竹子

Si pronuncia “wǒzìjǐ shìshi chīzhúzi”: “Io stesso provo a mangiare bambù”.
Quando sono orgogliosamente andato a dirlo a un cinese, questo mi ha guardato come si guarderebbe un deficiente e ha ribattuto che “solo i panda mangiano bambù.”
Cioè, per lui non era affatto uno scioglilingua; solo una frase stupida ma perfettamente normale!

1000-15

Frase numero 15 del libro dei 1000 caratteri (现代千字文)

  1. 中文: 农村人有一种习惯, 收到来访客人赠送的礼物以后一般不当着人面打开翻看, 否则会被人笑话和议论.
  2. 拼音: nóngcūn rén yǒuyīzhǒng xíguàn , shōudào láifǎng kèren zèngsòng de lǐwù yǐhòu yìbān bùdàng zhe rén miàn dǎkāi fān kàn , fǒuzé huì bèi rén xiàohuà hé yìlùn
  3. Italiano: La gente di campagna ha un’usanza: quando ricevono un regalo da un ospite normalmente non lo aprono di fronte ad altre persone, altrimenti ne deriverebbe derisione e pettegolezzi.
  4. English: The country folk have a custom: when receiving a gift from a guest, the host will not open it before the eyes of other people, otherwise he will be laughed at and talked about by them.

Note

  1. 农村 campagna
  2. 习惯 abitudine
  3. 赠送 fare un regalo
  4. 一般 normalmente
  5. 不当 non appropriato
  6. 打开 aprire
  7. 翻看 esaminare
  8. 否则 altrimenti
  9. 议论 discussione

Dirò di più: quando un cinese riceve un regalo solitamente lo rifiuta, e bisogna insistere assai per farlo accettare.
Alla fine il regalo viene messo da parte quasi con fastidio.
E’ un giochino che si ripete regolarmente, e sta a significare che chi offre ospitalità non lo sta facendo solo per ricevere in cambio un regalo.
Inutile dire che presentarsi a casa di qualcuno a mani vuote è semplicemente improponibile.

ricebowl03

Continuazione del post sulla ciotola di riso.

  1. 中文: 黄说,”为了保住这个饭碗,他一直都把这个规定牢记心中。
  2. 拼音: huáng shuō,”wéi le bǎo zhù zhè gè fàn wǎn, tā yī zhí dōu bǎ zhè gè guī dìng láo jì xīn zhōng。
  3. Italiano: Huang dice: “Per conservare i propri mezzi di sostentamento si deve tenere a mente questa regola tutto il tempo.
  4. English: Huang said, “In order to preserve this rice bowl, one has to keep in mind this rule all the time.

Note:

  • 一直 continuously
  • 规定 stipulate, provide
  • 牢记 keep firm in mind (牢=firm, durable; 宀 ‘roof’ + 牛 : an ox firmly enclosed )
  • 心中 in the heart/mind

  1. 中文: 但不幸还是降临了。
  2. 拼音: dàn bú xìng hái shì jiàng lín le。
  3. Italiano: Ma le disgrazie accadono…
  4. English: But shit happens.

Note:

  • 不幸 unfortunate(ly)
  • 降临 befall/arrive

  1. 中文: 11 日下午 3时刚过,我从一间光线较暗的屋子里出来,外面强烈的太阳光一照,我眼睛一下就花了,
  2. 拼音: 11 rì xià wǔ 3 shí gāng guò, wǒ cóng yī jiān guāng xiàn jiào àn de wū zǐ lǐ chū lái, wài miàn qiáng liè de tài yáng guāng yī zhào, wǒ yǎn jīng yī xià jiù huā le,
  3. Italiano: In data 11, poco dopo le 3, sono uscito da una stanza buia; fuori la luce era intensa, mi ferì gli occhi,
  4. English: On 11th afternoon little after 3o’clock, I came out from one dark room, outside there was intense sunlight, my eyes all of a sudden were blurred,

Note:

  • 光线 light ray
  • dark
  • 强烈 strong, intense, violent
  • shine